CORONA VIRUS NAPOLI – DISINFEZIONE CORONA VIRUS A NAPOLI E CAMPANIA

Ecocat Service effettua disinfezione virus, compreso il Corona Virus, per la sicurezza di aziende, scuole, uffici e tutti quei locali pubblici che sono a rischio a causa di un’elevata frequenza di pubblico.

Corona Virus – Ecocat Service società che si occupa di DISINFEZIONE a Napoli

I nostri specialisti in disinfezione vi aiuteranno a prevenire i rischi dovuti al contagio del Corona Virus per la sicurezza vostra e dei vostri cari. Ecocat Service lavora su Napoli e su tutto il territorio campano.

Corona Virus – Cos’è, come prevenire infezioni.

Cosa sono i Coronavirus?
I coronavirus sono virus a RNA che, nell’essere umano, causano per lo più infezioni respiratorie lievi e limitate alle vie aeree superiori (tratto naso-faringeo, seni paranasali e gola), e solo in rare circostanze infezioni respiratorie gravi ed estese alle vie aeree inferiori (bronchi e polmoni).
Assieme ai rhinovirus, ai virus influenzali e ai virus parainfluenzali, i coronavirus rientrano tra i principali agenti scatenanti il raffreddore.

CORONA VIRUS – LE ORIGINI DEL CORONAVIRUS – DISINFEZIONE VIRUS

Corona Virus - Ecocat Service Napoli e Campania

I coronavirus sono virus che normalmente circolano tra gli animali.
Alcuni di loro, tuttavia, hanno la capacità di infettare anche l’essere umano, il che li rende naturalmente oggetto di studi scientifici.
Le infezioni risultanti da virus capaci di trasmettersi dagli animali all’essere umano sono meglio conosciute come zoonosi.
Perché si chiamano Coronavirus?
I coronavirus devono il loro nome al fatto che, al microscopio elettronico, si presentano come una sorta di bulbo frangiato, che ricorda molto una corona regale o la corona solare.
A costituire la frangia che circonda il bulbo – che è l’elemento virale entro cui risiede il genoma a RNA – sono i peplomeri, strutture proteiche necessarie al tropismo (cioè al movimento) dell’agente infettivo.
Il termine “coronavirus” è frutto dell’unione della parola latina “corona” – che in italiano vuol dire “corona” o “alone” – e della parola virus.
Storia dei Coronavirus
La prima descrizione dei coronavirus risale al 1960, dopo che alcuni ricercatori avevano analizzato nei dettagli alcuni casi di raffreddore.

VADEMECUM – CORONAVIRUS – DISINFEZIONE NAPOLI

POTETE SCARICARE IL VADEMECUM PER IL CORONAVIRUS AL LINK SOTTOSTANTE

DISINFEZIONE CORONA VIRUS NAPOLI - VADEMECUM CORONAVIRUS

Trasmissione – Come si trasmettono i Coronavirus?

La trasmissione dei coronavirus nella popolazione umana (cioè tra persona e persona) avviene principalmente in due modi:
Attraverso l’inalazione delle goccioline volatili emesse dagli individui contagiati dal virus, quando parlano, starnutiscono, tossiscono o respirano.
Questa modalità di trasmissione è la più comune e quella che causa il maggior numero di infezioni.
Attraverso il contatto fisico con mani, superfici, cibi od oggetti contaminati.
Per esempio, può risultare determinante: toccare pulsanti, telefoni, maniglie o servizi igienici oppure condividere stoviglie, posate ecc.

Periodo di Incubazione dei Coronavirus
Per i coronavirus, il periodo di incubazione – ossia il lasso di tempo che intercorre tra l’esposizione a un agente infettivo e la comparsa dei primi sintomi – può variare da 1 a 14 giorni; mediamente, tuttavia, si attesta sui 5-7 giorni.
Durante il periodo di incubazione, diversi coronavirus, tra cui il coronavirus SARS e il SARS-CoV-2 sono contagiosi; in termini pratici, questo vuol dire che una persona infetta può trasmettere l’infezione ad altri, quando ancora i sintomi di questa non sono comparsi (e l’individuo che la sta incubando è apparentemente sano).
Fattori di rischio
In generale, le infezioni da coronavirus sono più probabili durante la stagione autunnale o in inverno; tuttavia, è bene ricordare che i coronavirus possono infettare l’essere umano tutto il tempo dell’anno.
Un altro fattore di rischio che incide fortemente sulla possibilità di sviluppare un’infezione da coronavirus è la stretta vicinanza con un individuo contaminato.

Sintomi e Complicazioni – Come si manifestano i Coronavirus?

Nella maggior parte dei casi, le infezioni da coronavirus inducono i classici sintomi osservati in occasione delle più comuni infezioni alle vie respiratorie, ossia:
Naso chiuso e naso che cola;
Tosse;
Mal di gola;
Febbre tra i 38°C e i 39°C;
Infiammazione delle mucose nasali, della gola e dei bronchi;
Cefalea;
Perdita di appetito;
Senso di malessere generale.
Complicazioni
In genere, le infezioni da coronavirus riguardano le vie respiratorie superiori (dalla bocca e il naso fino alla trachea esclusa); tuttavia, non è escluso che l’agente infettivo virale possa raggiungere anche le vie respiratorie inferiori (dalla trachea ai polmoni) e causare bronchite o, peggio, polmonite.
Il rischio di polmonite da coronavirus è maggiore nelle persone anziane, nei soggetti malati di cuore e nelle persone con un sistema immunitario debole; tale rischio, inoltre, dipende anche dall’aggressività del coronavirus infettante: per esempio, i coronavirus di MERS, SARS e COVID-19 si sono dimostrati capaci di provocare polmonite anche in persone in buono stato di salute (ed è il motivo per il quale sono temuti).

CORONA VIRUS – NAPOLI PREVENZIONE INFEZIONI DA CORONA VIRUS – ECOCAT SERVICE DISINFEZIONE

Prevenzione
Esiste un Vaccino contro i Coronavirus?
Non esiste alcun vaccino contro i coronavirus.
Esistono, però, dei comportamenti – consigliati anche dall’OMS – che riducono, in maniera efficace, il rischio di infezione.
Tra i suddetti comportamenti, rientrano:
Il lavaggio accurato (40-60 secondi) e frequente delle mani con sapone e acqua calda o con soluzioni a base di alcol, studiate appositamente per non irritare la pelle. Lavarsi le mani, infatti, elimina il virus;
Se non si ha la possibilità di lavare le mani, non toccare occhi, naso e bocca;
Evitare il più possibile il contatto con persone con un’infezione da coronavirus o con sintomi sospetti;
In caso di starnuti o colpi di tosse, coprire con la piega interna del gomito o con un fazzoletto di carta, bocca e naso;
Pulire con una certa frequenza le superfici maggiormente a contatto con la mani utilizzando una soluzione a base di cloro o alcol (esistono degli appositi disinfettanti).
Come Evitare di Contaminare le altre persone?
Rimanere a casa fino al termine dell’infezione, evitare il contatto con le altre persone, coprirsi la bocca e il naso con un fazzoletto a ogni starnuto o colpo di tosse (e ovviamente gettare il fazzoletto subito dopo), avere cura di disinfettare gli oggetti e le superfici più toccate e alla portata di tutti sono i principali accorgimenti che una persona con un’infezione da coronavirus deve seguire, per evitare di contaminare qualcun altro.